Scoprire Roma con Foxtrail

Scoprire Roma con Foxtrail

Se sei a Roma ed hai voglia di far divertire i tuoi bambini come non mai allora devi assolutamente prenotare un tour con Foxtrail. Puoi scegliere due partenze: Villa Borghese o Trastevere. Noi abbiamo scelto Villa Borghese ed abbiamo passato una giornata veramente indimenticabile.

Cos’è Foxtrail?

Foxtrail nasce oltre 10 anni fa in Svizzera con oltre 50 percorsi  in 15 diverse città in tutto il paese.

Nel 2017 arriva fino ad Helsinki, e nell’estate 2018 a Berlino e Norimberga. Invece nel 2019 è stata l’ora di altre due capitali europee: Londra e Roma.

Le prossime aperture saranno a Parigi e a Dubai.

Foxtrail

Foxtrail è sicuramente un nuovo modo per conoscere la città  in maniera divertente; è un mix tra un escape game all’aperto e una caccia al tesoro, basato su percorsi interattivi ludico-turistici.

Come funziona

Per prima cosa bisogna andare sul sito  e consultare il calendario per prenotarsi.

Successivamente tii arriverà una mail di conferma con allegato tutto il materiale necessario per affrontare il percorso che hai scelto.

Raggiungi la tappa iniziale che ti è stata comunicata al momento della prenotazione. Per iniziare manda un messaggio alla help line con il numero di prenotazione e riceverai il primo indizio per cominciare il gioco. Mi raccomando… ricordati di sorridere.

Ogni percorso è di circa 3 km ed è suddiviso in 18 tappe, i gruppi possono essere formati da minimo 2 persone con massimo di  6 persone.

Ci sono due percorsi: il primo percorso si chiama “Villa Borghese Dreamers”, invece il secondo si chiama “Trastevere Revolution”.

Il costo è di 17 euro e di 12 euro ridotto per i bambini, per le famiglie è previsto un biglietto scontato.

È una esperienza  per le famiglie, per le scuole, con dei gruppi d’amici, ma anche  per i team building e per il turismo. In questi percorsi la collaborazione e il gioco di squadra sono fondamentali per trovare la volpe!

Ovviamente potrei darti tantissime altre informazioni ma rischierei di rovinarti la sorpresa… 

Cose da sapere sul percorso di Villa Borghese

  1. Indossate scarpe molto comode, meglio se da ginnastica.
  2. Se hai bambini piccoli non autonomi questo percorso non è adatto. Verso la fine ci saranno molte scale e se avete il passeggino non potrete andare.
  3. Preparati a camminare veramente molto. 
  4. Alla fine del percorso c’è una bella sorpresa.

Questo tour è un modo diverso per conoscere alcuni luoghi magici della capitale ma, soprattutto, è un modo per guardare da un altro punto di vista luoghi che conosciamo.

 

Non mi resta che augurarti BUONA CACCIA ALLA VOLPE!

Rainbow Magicland- il parco dei divertimenti di Roma




Oggi tutti a Rainbow Magicland.

Non lo conosci? È un parco giochi molto bello a pochi km da Roma. Per raggiungerlo devi prendere l’A1 ed uscire a Valmontone.

I biglietti possono essere acquistati online qui nella sezione offerte. Noi abbiamo acquistato i biglietti SPECIALE FAMIGLIA X3 al costo di 59€. Ti verrà proposto anche di acquistare il biglietto con Menù incluso ad un prezzo scontato che comprende acqua, patatine ed hamburger (solo carne, niente salse). Ricorda  di acquistare il parcheggio online a 4€ anziché 5€.

Il parco Rainbow Magicland è aperto dalle 10 alle 18 ma ti consiglio di controllare sempre sul sito. Noi siamo arrivati alle 10 ed era già pieno di gente. Online non è possibile prenotare il salta la fila quindi dovrai farlo una volta entrato nel parco se ne hai bisogno. Recati all’Info Point o al servizio clienti. Ci sono due tipi di salta la fila: Il braccialetto Gold dove puoi saltare la fila tutte le volte che vuoi nelle 10 principali attrazioni (35€ a testa) ed i biglietti che ti permettono di saltare la fila una sola volta (20€ a testa). Ricordati che dovrai anche far vidimare il biglietto del parcheggio!

Ultima cosa da fare prima di iniziare… acquista delle incerate di plastica da indossare nelle attrazioni con l’acqua… mi sarai riconoscente per questo consiglio 😉

Questo è il video della nostra giornata a Raimbow Magicland… guardalo perché è molto divertente.

Ecco alcune delle maggiori attrazioni:

Le Rapide

Ignari di cosa ci aspettasse abbiamo deciso di iniziare da qui… solo quando è arrivato il nostro turno ci siamo resi conto che non saremmo usciti asciutti da questa esperienza 🙂

Flavio si è divertito tantissimo sul gommone circolare, soprattutto quando abbiamo schivato (di pochissimo) una cascata che ci avrebbe letteralmente bagnati dalla testa ai piedi. Fortunatamente era una bellissima giornata di sole…e all’uscita dell’attrazione c’è un super asciuga-abiti.



Yucatan

In questa attrazione i bambini devono essere alti almeno 1,20 mt. È stata la mia preferita!!! In questa giostra dovrai affrontare due discese… la più alta arriva a 15 mt ed io già alla prima ero zuppa 😉 Se vuoi marginare il danno siediti al centro anche se non ti assicuro che l’acqua ti grazierà. Una fantastica avventura tra le rovine Maya.

Huntik 5D

È il più grande videogame d’Europa in 5D. Ti consegneranno degli occhiali 3D e salirai su un vagone con tanto di pistola laser. Sarai catapultato in un’esperienza fantastica alla ricerca di amuleti, all’interno di caverne dove dovrai combattere con coccodrilli giganti e minotaurai. Dovrai sparare a dei mostri che appariranno all’improvviso ed il tutto in un’atmosfera di mistero. Fantastico!!! Flavio avrebbe voluto fare altri 3 giri qui… 😉

Cagliostro

Ok, non sono una grande amante di questo genere di attrazioni… ho veramente troppo paura della velocità ma devo ammettere che è stato interessante. Qui perdi letteralmente il senso dell’orientamento nel buio più totale, girerai su te stesso ad altissima velocità. Ti stai preoccupando per tuo figlio? Non farlo perché il mio era eccitatissimo… lo ammetto, sto invecchiando 😉



Battaglia Navale

Il più divertente in assoluto!!! Sembra un innocuo gioco ma ti renderai presto conto che qui se non attacchi finirai zuppo. La cosa sconvolgente è che arrivano spruzzi non solo dalle altre navi ma anche dal lago e dalla terra ferma. È una battaglia all’ultimo spruzzo e non ti stupire se tuo marito si accanirà contro altri bimbi… qui non ci sono regole 😉

 

Isola Volante

Se soffri di vertigini ti sconsiglio di salire su questa attrazione perché arriverai a 50 mt di altezza. Da là su potrai vedere tutto il parco e fare delle foto mozzafiato. Porta anche un giacchino perché quando arrivi in cima si alza un po’ di venticello.

Shock

Giri della morte, avvitamenti e picchiate ad altissima velocità… ovviamente non ci sono andata. Sono troppo vecchia per queste cose 😉

Maison Houdini

Qui c’è un’età ed un’altezza minima richiesta per i bambini (4 anni almeno 100 cm). Apre sono nel pomeriggio.

Diciamo che in questa casa nulla è come sembra. Divertentissima!!! Rimetterai in discussione tutto, gravità vuoto ed altezza… da non perdere assolutamente.

 

Cosa mettere nello zaino

Se vuoi vivere a pieno questa giornata devi cercare di avere con te tutto il necessario per non rovinartela. Assicurati di avere nello zaino un cambio completo per il tuo bambino. Ne avrai sicuramente bisogno 😉

Se hai un k-way portalo oppure puoi acquistarlo lì a 2€. Se vuoi, puoi noleggiare lì il passeggino e chiudere in un armadietto la tua borsa. Sono ovviamente tutti servizi a pagamento.

 

GITA ESTIVA

Organizzeremo un’altra giornata a Rainbow magicLand e se sei interessato a partecipare, puoi contattarci sul sito o su uno dei nostri social.

 

Rainbow MagicLand

 

 

Cosa vedere a Roma con bambini in due giorni: la guida

Cosa vedere a Roma con bambini in due giorni

Roma è una grande metropoli con secoli di storia e fascino alle spalle. Visitare Roma in 2 giorni non è certo una passeggiata, ma se hai deciso di organizzare un fine settimana nella Capitale con i tuoi figli piccoli, quello che ti serve è questa guida, concepita con grande attenzione per impiegare bene il (poco) tempo a disposizione.

Non è facile scegliere cosa vedere a Roma con bambini in 2 giorni.

Per rendere il tuo soggiorno non solo piacevole ma anche rilassante, qui troverai alcuni tra i luoghi più indicati per suscitare interesse nei piccini. È una caratteristica fondamentale: se si divertono loro, anche la tua giornata scorrerà molto più serenamente!

 

Roma per bambini: itinerari

Colosseo e Fori Imperiali.

Sono dei luoghi magici. I bambini impazziscono nel vedere la maestosità del Colosseo e sono felici di correre liberi ai Fori Imperiali.
Informati per tempo sugli orari di Colosseo  e Fori Imperiali  perché variano in base alla stagione.
Se non ami la folla e le lunghe file, ti consiglio di evitare la prima domenica del mese perché l’entrata è gratuita.

Risparmieresti sicuramente dei soldi ma perderesti ore ad attendere il tuo turno per entrare.
Puoi anche prenotare online i biglietti o prendere una guida privata per saltare la fila.

Nel caso volessi una guida preparata e specializzata in tour con bambini ti consiglio Valentina Ansuini (puoi contattarla mandando una mail a valentina.ansu@gmail.com, dicendole che sei un nostro lettore). Con lei ogni tour si trasforma in un viaggio nel passato e per i bimbi ci sono delle bellissime sorprese.

Organizzati bene con i tempi perché il solo Colosseo prende circa un’ora di tempo, facendo anche Foro si impiegano circa un paio d’ore.

Castel Sant’Angelo. Non può mancare nella guida su cosa vedere a Roma con bambini in 2 giorni: a tutti i bimbi piace esplorare l’interno di un castello. Questo in particolare ha una storia molto speciale: fu costruito come tomba dell’imperatore Adriano, fu trasformato in fortezza dai papi e, nei secoli, divenne anche una terribile prigione.

Vale la pena salire fin sulla terrazza ai piedi dell’angelo per godere di una vista mozzafiato. La visita dura circa 1 ora, ed è sempre aperto dalle 9 alle 19:30.

Tutti i giorni si organizzano visite del “castello segreto”, ossia le prigioni, il passetto di Borgo e la stufetta di Clemente VII. Questi gli orari:

  • inglese H 10 e  H 16;
  •  italiano H 11 e H 17.

Anche qui entrata gratuita la prima domenica del mese: stesso discorso fatto per il Colosseo.

 

Cosa vedere a Roma, tra brividi e fontane

Visitare Roma in 2 giorni può regalare anche un pizzico di brivido, con la Cripta dei Cappuccini in via Veneto, aperta tutti i giorni dalle 9 alle 19. Dopo un passaggio molto breve nel museo dei frati cappuccini, si arriva in questa geniale successione di sei cripte dove ogni elemento architettonico è fatto di ossa umane! Lampadari, nicchie, archi: tutto è stato composto con le ossa dei frati cappuccini.

È sempre un piacere farsi una passeggiata per scoprire le più importanti piazze e fontane di Roma. Il centro città è piuttosto raccolto, le distanze non sono eccessive e anche per i bambini sarà un piacere gettare una monetina nella fontana di Trevi, visitare il Pantheon e arrivare fino a piazza Navona, dove ti consiglio di dare un’occhiata al Sogno, famoso negozio di giocattoli specializzato in giochi d’epoca e peluche a grandezza naturale di piazza Navona.

 

Itinerari golosi: dove mangiare a Roma

Visitare Roma con bambini in due giorni mette anche una certa fame! Non puoi perderti la classica pizza “alla romana” dell’Antico Forno Roscioli, in via dei Giubbonari. Ma se cerchi il vero supplì romano devi necessariamente andare da Supplizio a via dei Banchi Vecchi.

Preferisci il dolce? Con gelati e affini c’è solo l’imbarazzo della scelta: Grom, Venchi, Giolitti, Old Bridge, La Romana, solo per citare i più famosi.

Fammi sapere cosa ne pensi e se hai domande scrivile pure nei commenti, ti risponderò molto volentieri.

Per il prezioso supporto fornito nella realizzazione di questa breve guida che ti spiega cosa visitare a Roma con bambini in due giorni, ringrazio Valentina Ansuini, storico d’arte e guida turistica autorizzata. Se ti va, puoi seguirla su Facebook (link valentinarometourguide) e Instagram (link valentina_rome_tour_guide).

 

Dopo aver letto Cosa vedere a Roma con bambini in due giorni ti consiglio di preparare la valigia e… non scordarti di leggere la nostra guida sul bagaglio a mano perfetto!

Bagaglio a mano bambini: la lista delle 10 cose più utili in viaggio

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

illustrazione viaggi sogni e passione