L’Osteria francescana è uno delle location più esclusive al mondo. Basti pensare che la lista d’attesa per mangiare nel ristorante 3 stelle Michelin di Massimo Bottura, supera le 300 mila persone. E questo potrebbe significare mesi e mesi di attesa (soprattutto in questo periodo così particolare per la ristorazione). Inserito dapprima nella classifica dei World’s 50 Best Restaurant, nel 2019 è entrato a far parte della ancora più privilegiata lista della Hall of Fame. Ed è con tutte queste meravigliose premesse che oggi voglio portarti alla scoperta di uno dei ristoranti stellati più ambiti al mondo.

La location: il ristorante-museo di Modena

Situata in via Stella 32, a Modena, l’Osteria francescana è un ambiente unico nel suo genere. È recente la trasformazione che lo Chef Massimo Bottura ha voluto mettere in atto per il suo ristorante: l’Osteria francescana è diventata un vero e proprio ristorante-museo.

Il fil rouge di ogni oggetto, decorazione e ambiente all’interno della struttura è l’arte contemporanea. Quadri, installazioni e sculture dei più grandi artisti contemporanei, quali, Maurizio Cattelan, Damien Hirst e Duane Hanson, dominano la scena e ogni opera d’arte è un invito a scoprire.

La presenza di soli 12 tavoli, inoltre, permette di offrire ai propri clienti un’ospitalità italiana curata in ogni minimo dettaglio.

Lo Chef Massimo Bottura

Massimo Bottura nasce a Modena ed è proprio da qui che sceglie di partire per costruire il suo impero culinario. Famoso in tutto il mondo, oltre all’Osteria francescana, è proprietario di un ristorante a Dubai, uno a Los Angeles e altre due collaterali osterie nei pressi di Modena.

Nel  2018 Bottura viene scelto da Gucci per creare il primo ristorante in partnership con il brand: la Gucci Osteria da Massimo Bottura a Firenze.

Oltre al grande talento, Massimo Bottura è conosciuto per il suo forte impegno sociale. Nel 2016, infatti, lo Chef ha l’idea di istituire una mensa per i più bisognosi a Rio: il “RefettoRìo”. Il progetto si espande fino a toccare le più importanti città europee ed arriva così a Milano, Parigi e Londra.

Ancora oggi lo Chef Bottura ha dimostrato grande senso di responsabilità, essendo stato uno dei primi ristoratori a decidere di chiudere ogni sua attività prima dello scoppio ufficiale dell’emergenza Covid-19. La sua straordinaria empatia, solidarietà e attenzione verso il prossimo fanno di Bottura un uomo dai grandi valori, oltre che un’eccellenza del mondo culinario.

Il menù degli opposti

Tradizionale e contemporaneo, veloce e lento al tempo stesso. Il menù dell’Osteria francescana è un elogio alle opposizioni. Lo Chef riporta nei suoi piatti una narrazione del paesaggio italiano e un racconto delle proprie passioni: l’arte, la musica e l’amore per il suo territorio. 

Una cucina emozionale, una collisione di idee, tecniche e culture in cui Bottura esprime tutto sé stesso.

L’Osteria francescana è un luogo in cui la capacità di innovazione e la tradizione si incontrano in un connubio perfetto, in grado di regalare gusto ed emozioni.

Della stessa rubrica #RistorantiStellati puoi leggere l’articolo sul ristorante romano La Pergola.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

VIAGGI SOGNI E PASSIONE

VIAGGI SOGNI E PASSIONE

Mi chiamo Miriam e sono sposata da 15 anni con Stefano. Quasi 10 anni fa è nato Flavio e ci ha cambiato totalmente la vita. I bambini rendono speciale qualsiasi cosa ma a volte stravolgono il tuo modo di viaggiare, altre volte invece, riesci a mantenere le tue abitudini. Noi ci siamo riusciti ed i nostri viaggi sono sempre più "da sogno". 4 Continenti, 41 Paesi, 27 compagnie aeree e 49 lounge. Partiamo da qui con l'unico blog italiano dedicato ai viaggi di lusso per famiglie.

Vuoi viaggiare di più senza intaccare il bilancio familiare?

Creati un'entrata Extra adatta alla tua professione

Ultimi articoli

Follow Us

VUOI VIAGGIARE DI PIù? creati un'entrata extra

Contattami ora su WhatsApp per avere informazioni