8 cose da sapere su San Francisco prima di partire con un bambino

8 cose da sapere su San Francisco prima di partire con un bambino

Elencare tutte le cose da sapere su San Francisco è veramente complicato soprattutto perché questa città non finisci mai di capirla ma le 10 cose che ti ho elencato sono quelle veramente importanti che devi assolutamente tenere a mente se viaggi con dei bambini.

1. Quando visitare San Francisco

I mesi migliori per visitare questa meravigliosa città a misura d’uomo sono senza dubbio settembre ed ottobre. In estate potresti trovare le coste avvolte dalla nebbia e le aree interne estremamente calde e polverose.

2. Chiamatela con il nome per esteso

Gli abitanti di questa città ci tengono molto al nome della loro città ed odiano tutti coloro che usano il nomignolo “Frisco”. Piuttosto usate il termine “the city”.

3. Automobili e strade della città

Ricorda sempre di girare le ruote verso il centro della città quando parcheggi in salita o rischi di ritrovare la tua macchina “accartocciata” a valle. Inoltre, se hai il cambio manuale e devi ripartire in salita, usa sempre il freno a mano anche se credi di riuscire a fare senza. Non sottovalutare le salite di San Francisco.

cose da sapere su San Francisco

4. Cose importanti da sapere su San Francisco: consumo di alcolici in pubblico

Hai presente i sacchetti di carta con dentro la birra che si vede nei film americani? Ecco… sappi che in America è assolutamente vietato bere alcolici in pubblico quindi se ti venisse voglia di una birra fresca in spiaggia mentre il tuo bimbo fa il sonnellino…fatti passare la voglia. Incorri in multe salate e, se in presenza di poliziotti molto zelanti, rischi di essere trascinata in commissariato.

cose da sapere su San Francisco

5. Carte di credito

Usa le carte di credito per pagare… qui quasi nessuno usa più i contanti. Puoi pagare con la carta anche una spesa da 1 dollaro. A differenza che in Italia, nessuno ti dirà nulla. Questo ti permette di vivere più serenamente la vacanza senza l’ansia di dover portare con te troppi soldi.

6. Assistenza medica

Prima di partire devi assicurarti di essere coperta in caso di problemi di salute. Contatta la tua assicurazione sanitaria o fanne una per il viaggio. Se è un’opzione non inclusa nel tuo pacchetto di viaggio, accertati di includerla. Chiedi anche al servizio clienti della tua carta di credito, l’assicurazione sanitaria dell’American Express Platino è tra le migliori al mondo ed è inclusa del costo annuale. Negli Stati Uniti non si scherza, la sanità è a pagamento e il conto è veramente molto salato.

Se però, nella tua incoscienza, hai deciso comunque di partire senza assicurazione sanitaria ed hai bisogno di un medico, puoi andare presso una clinica sovvenzionata da qualche fondazione oppure presso una clinica “urgent care”. Non sarà piacevole la compagnia in sala d’attesa… senza tetto e tossici popolano questo genere di cliniche ma, come dire… te la sei cercata.

cose da sapere su San Francisco

7. Dove alloggiare con bambini

In molti hotel i bambini non pagano fino ai 12 anni se dormono con i genitori. In alcune strutture l’età sale a 18 anni. Informati prima di prenotare.

8. Politically Correct

In questa città si accetta incondizionatamente ogni diversità quindi non sarà difficile trovare gente di ogni tipo. Se ancora sei legata a prototipi arcaici, cerca di tenere la bocca chiusa ed i pensieri per te… qui non hanno pietà dei bigotti ignoranti.

 

Scopri anche cosa sapere su Bogotá  e su Los Angeles se viaggi con un bambino.

Alla scoperta di Gerusalemme

Gerusalemme: una città family-friendly

Gerusalemme, tradizionalmente è conosciuta per la sua dimensione spirituale, ma offre, soprattutto per le famiglie, interessanti e inaspettate soluzioni.

Numerose sono infatti le alternative a portata di bambino dove imparare divertendosi non è mai stato così semplice.

Scopriamo come

Gerusalemme

The Gottesman Family Israel Aquarium

Un acquario dedicato alla conservazione delle specie marine che vivono nelle acque israeliane, dal Mar Mediterraneo al Mar Rosso fino al Mare di Galilea.

L’acquario ha aperto nell’estate del 2017 ed è diviso in 9 gallerie tematiche, molte delle quali offrono anche esperienze didattiche e attività interattive per bambini.

 

Jerusalem Biblical Zoo

Gerusalemme

E’ una struttura che si estende per ben 25 ettari e che ospita quasi 300 specie diverse.

Il parco include anche un lago artificiale e una cascata, oltre che un centro per visitatori che ricorda l’arca di Noè. La particolarità di questo zoo è che non ha gabbie: gli animali vivono in ampi spazi aperti separati dalle aree pubbliche da staccionate, fossati oppure pareti di vetro.

C’è poi un’area dedicata al contatto diretto con gli animali, dove i bambini potranno accarezzare e nutrire capre, pecore, conigli e porcellini d’India.Gerusalemme

 Jerusalem Bird Observatory

Questo parco offre un’esperienza a stretto contatto con la natura in mezzo a tutte quelle specie di uccelli, (alcune anche molto rare), che passano da Israele durante le loro rotte migratorie.

L’osservatorio è una tappa obbligata per tutti i birdwatchers ed è aperto 24 ore al giorno. Offre visite guidate, birdwatching di gruppo oppure semplici passeggiate nella natura.

Per chi è invece in cerca del divertimento puro, c’è sempre il Jerusalem Ropes Course, dove è possibile saltare da un albero all’altro grazie all’utilizzo di liane, scale e funi. Un vero e proprio  percorso fatte da liane, ponti, scale e carrucole pensato per dare una scarica di adrenalina ai piccoli avventurieri.

7 cose da sapere su Los Angeles prima di partire con un bambino

7 cose da sapere su Los Angeles prima di partire con un bambino

Elencare tutte le cose da sapere su Los Angeles è veramente complicato…soprattutto perché questa città non finisci mai di capirla ma le 10 cose che ti ho elencato sono quelle veramente importanti che devi assolutamente tenere a mente se viaggi con dei bambini.

1. Quando visitare Los Angeles

Non è vero che a Los Angeles c’è sole tutto l’anno né che si sta bene ogni mese. Chi conosce bene questa città sa che bisogna fare particolarmente attenzione al mese in cui si decide di partire.

I medi migliori per stare in spiaggia sono sicuramente luglio ed agosto ma nelle zone interne rischi di soffrire veramente troppo il caldo edi respirare male per via del forte inquinamento.

La sera, anche in estate, la temperatura è fresca quindi ricorda di portare un giacchetto per te ed il tuo bambino.

Nel periodo che va da gennaio a marzo rischi di trovare pioggia. Evita anche il mese di giugno se non vuoi imbatterti nel June Gloom. La città viene avvolta in una fitta coltre di nebbia che può durare per settimane.

cose da sapere su Los Angeles

2. Inquinamento delle acque

Evita di fare il bagno i 3 giorni successivi a delle giornate di pioggia. La sporcizia delle aree urbane si riversa nell’oceano e viene proclamato il divieto di balneazione. Non sempre è indicato perché chi vive lì lo sa… quindi presta attenzione a questa cosa.

cose da sapere su Los Angeles

3. Automobilisti e traffico

Una delle piaghe di questa città è proprio il traffico. Evita in tutti i modi di usare l’auto dalle 7 alle 9, dalle 16 alle 19 e la domenica pomeriggio. Non sottovalutare mai le distanze… per andare da una parte all’altra della city puoi impiegarci anche 4 ore.

Inoltre, come se il traffico non fosse sufficiente, gli automobilisti in questa città posso rivelarsi aggressivi e scortesi. Non cercare mai lo scontro né tanto meno discutere in strada. Mantieni sempre la calma e, se la situazione dovesse degenerare, chiuditi in auto.

cose da sapere su Los Angeles

4. Cose importanti da sapere su Los Angeles: consumo di alcolici in pubblico

Hai presente i sacchetti di carta con dentro la birra che si vede nei film americani? Ecco… sappi che in America è assolutamente vietato bere alcolici in pubblico quindi se ti venisse voglia di una birra fresca in spiaggia mentre il tuo bimbo fa il sonnellino…fatti passare la voglia. Incorri in multe salate e, se in presenza di poliziotti molto zelanti, rischi di essere trascinata in commissariato.

5. Carte di credito

Usa le carte di credito per pagare… qui quasi nessuno usa più i contanti. Puoi pagare con la carta anche una spesa da 1 dollaro. A differenza che in Italia, nessuno ti dirà nulla. Questo ti permette di vivere più serenamente la vacanza senza l’ansia di dover portare con te troppi soldi.

cose da sapere su Los Angeles

6. Assistenza medica

Prima di partire devi assicurarti di essere coperta in caso di problemi di salute. Contatta la tua assicurazione sanitaria o fanne una per il viaggio. Se è un’opzione non inclusa nel tuo pacchetto di viaggio, accertati di includerla. Chiedi anche al servizio clienti della tua carta di credito, l’assicurazione sanitaria dell’American Express Platino è tra le migliori al mondo ed è inclusa del costo annuale. Negli Stati Uniti non si scherza, la sanità è a pagamento e il conto è veramente molto salato.

Se però, nella tua incoscienza, hai deciso comunque di partire senza assicurazione sanitaria ed hai bisogno di un medico, puoi andare presso una clinica sovvenzionata da qualche fondazione oppure presso una clinica “urgent care”. Non sarà piacevole la compagnia in sala d’attesa… senza tetto e tossici popolano questo genere di cliniche ma, come dire… te la sei cercata.

 

7. Dove alloggiare

Se non sai dove alloggiare ti consiglio di scegliere in base al tipo di vacanza che vuoi fare.

Santa Monica è il quartiere sulla costa con la maggior affluenza di turisti, Beverly Hills è sicuramente la zona migliore se vuoi un quartiere tranquillo ma che risponda ad ogni bisogno. Se vuoi cultura ed architettura allora ti consiglio di optare per Pasadena , anche con i bambini, non vuoi rinunciare alla vita mondana, scegli West Hollywood e Hollywood.

 

 

 

Scopri anche cosa sapere su Bogotá  se viaggi con un bambino.

 

 

 

Dolphin Reef EILAT

Dolphin Reef EILAT

Alzi la mano chi di voi non ha sognato almeno una volta di nuotare a fianco di un delfino.

A Eilat tutto questo è possibile, grazie alle attività  del Dolphin Reef.

Dolphin Reef si trova non troppo lontano dal Parco Marino Osservatorio sottomarino, proprio sulle rive del Mar Rosso.

E’ un sito ecologico  dove i visitatori possono godere di un ambiente naturale, vista magica, spiaggia isolata, insieme con l’insolita opportunità di incontrare e osservare i delfini nel loro habitat naturale.

I visitatori possono godere di avvicinarsi ai delfini attraverso i pontili galleggianti e i vari punti di osservazione; durante ad una delle nuotate del personale oppure durante le immersioni guidate.

Nel delfino soltanto si trova, in relazione all’uomo, quella cosa che vanno cercando tutti i migliori filosofi, ovvero l’amore disinteressato. Questo animale, infatti, non ha bisogno di ricevere nulla dagli umani e, dal canto suo, nei confronti di tutti gli uomini mostra la sua benevolenza e amicizia, e molte persone ha soccorso in passato.
(Plutarco)

Come si arriva

Puoi arrivare in macchina e parcheggiare gratuitamente fuori ma puoi anche prendere l’autobus #15 dal centro di Eilat e arrivarci comodamente.

Orari di apertura

Domenica – giovedi 09:00 – 17:00
Venerdì sabato & Vacanze 09:00 – 16:30
E’ chiuso  durante il Memorial Day Nazionale israeliana e “Yom Kippur”.

Vi ricordo che  per lo snorkeling e le immersioni con i delfini  è necessaria la prenotazione !Dolphin Reef EILAT

Una volta salutati questi simpatici mammiferi non resta che andare alla scoperta della barriera corallina, cimentarsi in qualche nuovo sport acquatico oppure uscire dalla città ed esplorare il selvaggio Timna Park.

Le occasioni per divertirsi, insomma, qui non mancano di certo!

Per informazioni vi lascio il link del sito.

5 cose da sapere su Bogotà con bambini

cosa sapere su bogotà

Se decidi di visitare Bogotà con bambini allora è assolutamente fondamentale che tu legga questo mio articolo.

Bogotá è una città molto particolare e necessita una preparazione…non solo fisica ma anche psicologica. A differenza delle altre città sudamericane, questa città nasconde piccoli segreti che è bene tu conosca. Qui il sito ufficiale della città.

1 Bogotá è divisa in estratti

Questa città è divisa in estratti quindi è fondamentale, nel momento in cui scegli l’hotel, capire in che zona alloggerai soprattutto se visiterai Bogotá con bambini.

Gli estratti non sono altro che una chiara e lineare classificazione sociale espressa in quartieri (e non solo). Capire come ragionano i cittadini ti sarà utile per muoverti bene. Ho scritto un articolo dove spiego nel dettaglio come sono organizzati questi estratti: lo trovi qui. Leggilo, è importante!

2 bambini nei locali

I bambini dopo il tramonto non possono entrare nei locali. Inutile insistere perché non fanno eccezioni. Se vuoi passare una serata carina e bere qualcosa dopo cena, assicurati che tu possa restare con tuo figlio perché verrai INVITATA A LASCIARE IL LOCALE.

3 Geografia di Bogotà

Bogotà è una città a 2700 mt sul livello del mare e già questo ti fa capire come l’aria sia rarefatta. In più è molto inquinata quindi se te o tuo figlio soffrite di asma, assicurati di avere SEMPRE a portata di mano il farmaco. Questa altitudine la rende anche diversa dalle altre città colombiane quindi porta sempre con te un giubbotto. La temperatura è tra i 16° e i 20°. Se c’è il sole si alza ma la sera fa sempre fresco. Se visiti Bogotá con bambini tieni a mente questo punto.

4 Fare la spesa

Se devi acquistare alimenti al supermercato di Bogotà, accertati di essere in estratto 3 o 4. I prezzi sono molto più bassi. Per ulteriori specifiche leggi qui.

Attenzione perché sarai letteralmente attratta dai meravigliosi colori della frutta. Ce ne sono alcuni da consumare con “cautela” come la Pitaya. Questo bellissimo e buonissimo frutto, conosciuto anche come frutto del drago, ha potenti poteri lassativi (e quando dico potenti non sto esagerando). In Colombia il frutto del drago è giallo e non rosso come il suo parente asiatico, il sapore è dolce. Mai mangiarne più di mezzo.

cosa sapere su bogotà
Pitaya

5 Dove portare a giocare i bambini

La maggior parte dei centri commerciali, al loro interno, hanno un piano dedicato ai bambini con piste di pattinaggio, aree sportive e mini città dove i bimbi possono divertirsi a fare tutti i lavori degli adulti.  L’entrata in questi “parchi gioco” è a pagamento ma ne vale assolutamente la pena. Sono posti curati in ogni dettaglio e le attività proposte sono fantastiche. Se ti capita una giornata piovosa quindi sai cosa fare.

cosa sapere su bogotà

 

Ora sei pronta a scoprire questa meravigliosa città… non mi resta che augurarti buon viaggio!

 

 

 

 

Santa Severa con bambini. Località turistica per famiglie

Santa Severa è un importante centro turistico balneare a circa 50 km dalla capitale.

Fu costruita così come la vediamo oggi dai gerarchi fascisti che passavano qui le loro vacanze estive. La zona “vecchia” ci regala bellissime ville con giardini immensi anche se negli ultimi anni sono state quasi tutte sostituite da villette a schiera di dubbio gusto. Ma si sa, il Dio denaro regna sovrano anche negli angoli di Paradiso.

Per molti decenni ha ospitato la “Roma bene” infatti molti romani “dell’ alta borghesia” dal mese di giugno si spostavano nella casa al mare per godere della pace e la bellezza di questo posto. Gli ex Presidenti della Repubblica Scalfaro e Ciampi avevano una casa qui. Oggi è ancora la meta preferita delle famiglie romane e da giugno a settembre si riempie di famiglie e turisti.

Santa Severa conserva ancora il clima di eleganza e classe che l’ha contraddistinta negli anni passati .

Cosa fare a Santa Severa

Seppur una piccola località, questo paese offre tantissime attività per passare una vacanza spensierato con i propri bambini.

Mare, storia, divertimento, eventi e cibo caratterizzano le giornate delle famiglie che decidono di trascorre qui i mesi estivi tra una passeggiata sul lungo mare ed una pedalata in bicicletta.

Castello di Santa Severa

Sopra ad ogni attività, spicca il Castello di Santa Severa ormai aperto al pubblico da diversi anni. Il Castello per i tre mesi estivi si trasforma in una grande arena dove eventi di ogni genere si alternano settimanalmente. Trovi qui il calendario di tutti gli eventi in programma.

Il Castello offre meravigliose attività tutto l’anno. A dicembre 2018 è stato inaugurato il Castello di Babbo Natale 

Dove andare in spiaggia

Ovviamente se visiti Santa Severa non puoi perderti il bellissimo mare. L’acqua è cristallina e potrai scegliere tra innumerevoli lidi o suggestive spiagge libere.

Lido ll Marinaio

Questo stabilimento, a circa 200 mt dal Castello, è per servizi e posizione, il più bello in assoluto di Santa Severa. Sei file di ombrelloni color panna distanti tra loro 6 mt. Ambiente elegante e clima amichevole. Ha un servizio impeccabile, 4 giovani uomini in divisa ti aiuteranno in caso di bisogno. C’è una cassaforte in ogni ombrellone, controllata da un braccialetto magnetico. A disposizione della clientela spogliatoi, ristorante (ottimo) e bar. È presente un area giochi per bambini, docce calde e bagni. In spiaggia sono presenti tre bagnini costantemente impegnati a garantire la sicurezza dei clienti.

 

Spiaggia libera

Se invece preferisci la spiaggia libera a Santa Severa hai l’imbarazzo della scelta perché le spiagge libere si alternano ai lidi per tutta la lunghezza della costa. La più suggestiva è sicuramente la spiaggia attrezzata ai piedi del Castello. Farai il bagno sotto il maestoso Castello di Santa Severa ma ricorda di portare le scarpine da scoglio perché in acqua ci sono molti sassi.

Ovviamente è una zona più spartana ma c’è la possibilità di affittare lettini ed ombrellone.

Riserva Naturale di Macchiatonda

Questa bellissima riserva si trova a 4 km da Santa Severa (accesso dalla via Aurelia). Non ci sono strutture recettive quindi porta con te dell’acqua per il tuo bambino. Potrai fare una passeggiata immersa nella natura ed osservare da vicino una ricchissima flora e fauna territoriale. Il giro della riserva dura circa un paio di ore.

Gita in Barca

Se vuoi passare una giornata in mare potrai affittare un gommone o un motoscafo presso il Centro Nautico Tirreno. Sarà veramente bello per te e la tua famiglia gettare l’ancora davanti il castello e fare il bagno nelle profonde acque cristalline. Attenzione alle meduse però…l’ultima volta ne abbiamo incontrata una grande quanto la ruota di un tir.

 

Aviosuperficie: una passeggiata tra le nuvole

Più che il mare preferisci il cielo? Allora puoi noleggiare un ultraleggero (se hai il brevetto) o prendere lezioni di volo. O, perché no, arrivare a Santa Severa direttamente in volo. Troverai una pista in erba ben curata di 500 mt.

Dove dormire

Se vuoi passare una notte da sogno e regalare ai tuoi bambini un’esperienza imperdibile allora puoi alloggiare nell’ostello del Castello di Santa Severa. Le camere sono spaziose e confortevoli.

Santa Severa        Santa Severa       Santa Severa

 

Se invece cerchi una struttura alberghiera direttamente sul mare puoi prenotare una camera vista mare presso Pino al Mare. Qui potrai usufruire del servizio completo con ristorante e spiaggia.

Dove mangiare ottimo pesce

Santa Severa offre una vasta scelta di ristoranti di tutti i tipi e per tutte le tasche. Ovviamente, stando sul mare, l’offerta si concentra su piatti di pesce. Qui trovi tra i migliori e più rinomati ristoranti di pesce del litorale laziale.

Pino al Mare

Istituzione e garanzia. Carta dei vini interessante, menù ricercato e servizio impeccabile.  Nel menù non c’è nulla che non mangerei. Ti consiglio di prenotare con largo anticipo perché è difficile trovare posto. Se riesci, prendi un tavolo sulla zattera… è veramente molto romantico mangiare lì.

L’isola del pescatore

Il punto di forza di questo ristorante è la location: sulla spiaggia ai piedi del Castello.

Questo ristorante è molto famoso a Roma e non è difficile incontrare calciatori e personaggi dello spettacolo. Si mangia molto bene ed il menù è veramente sorprendente. Il servizio è impeccabile ma non potrebbe essere altrimenti…sono dei grandi professionisti. Dall’antipasto al dolce non saprei proprio cosa consigliarti… è tutto da provare!

Dove mangiare la pizza

Se preferisci una pizza ti consiglio l’Angoletto. Mangerai una pizza romana fantastica! L’Angoletto offre anche il servizio d’asporto.

 

Santa Severa

Ristorante di carne

Agriturismo Guendalina

A Santa Severa puoi trovare proposte interessanti anche sulla carne. Appena fuori il centro abitato, c’è l’agriturismo Guendalina che offre un’offerta culinaria a km zero e bio. Tutto ciò che mangerai proviene dal loro allevamento (carne e verdure), la pasta ed i dolci sono fatti in casa. Inoltre i tuoi bambini potranno giocare liberamente nel parco dell’agriturismo ed osservare da vicino gli animali.

Perché Santa Severa?

Santa Severa è una località tranquilla dove i bambini possono giocare liberamente senza il terrore delle auto. Infatti, a differenza della vicina Santa Marinella, non è attraversata dall’Aurelia (SS1). Il modo più comodo per girare è la bicicletta. Puoi affittarne una in loco anche se molti appartamenti ne lasciano alcune a disposizione del villeggianti.

Ciò che contraddistingue questo posto è il clima elegante e rilassante.

Insomma, ora hai tutte le informazioni utili per passare un bella vacanza. Divertiti e… se vieni fammelo sapere così prendiamo un caffè.

 

Miriam

 

 

 

 

Bogotà ed i suoi estratti

Bogotà è una città grandissima, meravigliosa e veramente molto diversa da ciò che siamo abituati a vedere.

Bogotà

Ci si aspetta una città del Sud America come Rio de Janeiro o Buenos Aires invece ti trovi davanti una piccola Milano sudamericana.

La mia conoscenza di questa città è profonda perché per un paio di anni l’abbiamo frequentata assiduamente per motivi di lavoro. Quale altro motivo d’altronde? Bogotá non si affaccia sul mare (anzi, è a 2700 mt di altezza), né tanto meno ha il classico clima che tutti noi immaginiamo in Colombia.

La temperatura media è 16° quindi non dimenticare un giubbino e…l’ombrello.

Ma perché l’ho definita una piccola (si fa per dire… conta quasi 10 milioni di abitanti) Milano?

Perché Bogotá è il cuore pulsante del business in Colombia. Si lavora tutti i giorni a tutte le ore in qualsiasi luogo.

 

Non è raro che ti venga fissato un appuntamento di lavoro alle 7 di domenica mattina oppure in un locale notturno… lì gli accordi più importanti vengono siglati ballando la salsa o davanti una pallina da golf.

Ma Bogotá non è solo questo…

Gli estratti

Ricordi il film In Time?

La città è divisa in Anelli che rappresentano le classi sociali. Ecco, Bogotà invece degli anelli ha gli estratti.

Estratto 1 ed estratto 2 sono le zone più disagiate, più pericolose, quelle che solitamente vengono chiamate favelas. Qui non arrivano neanche i taxi o se proprio devono farlo, ti triplicano (giustamente) il compenso. In questi estratti non è assolutamente consigliato girare nè di giorno né tanto meno di notte. Non ho foto da mostrare perché non ci siamo mai stati e comunque non sarebbe stato saggio portare una macchina fotografica.

Estratto 3

È una zona popolare. Può essere paragonata a Torre Angela a Roma o Rozzano a Milano. Il centro storico di Bogotá è quasi tutto in estratto 3 ma essendo centro è sempre pieno di gente e turisti.

Bogotà

Bogotà

Estratto 4

Cominciamo a ragionare… diciamo che in estratto 4 c’è la gente “normale”.  I quartieri non sono bellissimi (anzi, direi che molto spesso sono palazzi “popolari”) e devi comunque stare attenta a girare da sola ma difficilmente è pericoloso.

Estratto 5

Qui troverai i ricchi, i figli dei ricchi che non hanno trovato un appartamento nell’estratto 6 e chi, come noi, si sarebbe dovuto trasferire lì. I palazzi sono in cortina, inseriti in un “quartiere blindato”. Ogni palazzo ha l’uscere, il portiere e la palestra. Gli appartamenti sono di almeno 250 mq e costano veramente molto (per darti una chiave di lettura, un affitto in estratto 5 parte da 3500$ americani al mese).


Estratto 6

Questo estratto meriterebbe un articolo a sé perché è veramente difficile descrivere la ricchezza di questo ceto. Parliamo di proprietari di pozzi petroliferi, di miniere di carbone o di smeraldi… Se gli estratti 5 sono blindati, nei 6 è praticamente impossibile accedere se non sei invitato. Gli appartamenti si affacciano su campi da golf (ricorda che a Bogotá il ceto sociale non si esterna con Rolex e Ferrari ma con l’iscrizione al circolo del Golf più prestigioso). Questi quartieri sono molto verdi ed hanno tanti parchi ben curati e con giostre per bambini.

 

Curiosità su Bogotà ed i suoi estratti

 

  Bogotà Bogotà

1: Difficilmente gli estratti 5 e 6 frequentano persone di estratti inferiori se non per ragioni lavorative. Il fratello della nostra socia in affari, un uomo di estratto 6 ha messo in cinta una donna di estratto 3. Il bambino viene “tollerato” e considerato “DIVERSO DA NOI”.

2: I prezzi dei prodotti alimentari che trovi al supermercato di Bogotà variano in base all’estratto in cui si trova il negozio (a volte triplicano) ma nessuno dell’estratto 5 o 6 si sognerebbe di andare in un estratto più basso a fare la spesa. Non che vadano loro a farla ma anche tra la schiavitù, oooops scusate, intendevo dire la servitù c’è una linea distintiva tra estratti. Se non hai mai visto una donna delle pulizie fare la snob con un’altra donna delle pulizie solo perché lavora in un’estratto diverso ti assicuro che dopo i primi 5 minuti di sconcerto, lo troverai divertente.

3: A Bogotà tutti i bambini giocano a golf. Ma infondo, come ho già detto, i club in cui sei iscritto segna una linea non troppo sottile tra te ed i poveri. Per darti un’idea dei costi di un club di golf relativamente importante ma fuori città (quindi non frequentato da estratto 6) il costo mensile per accedere ai campi ed ai servizi è di circa 1000$ al mese più il costo dei pranzi. Ovviamente per diventare socio devi pagare una quota che si aggira intorno ai 100 mila dollari. E ribadisco… stiamo parlando di un Club fuori città.

 Bogotà

 

Ci sarebbe ancora molto da dire su Bogotá ma preferisco farlo in altri articoli.

Quello che posso aggiungere però è che questa città ti rimane nel cuore anche se noi italiani non l’abbiamo mai considerata molto come meta turistica.

 

 

 

6 luoghi da visitare in Sicilia

Cosa visitare in Sicilia? Assolutamente tutto.

La Sicilia è un’isola meravigliosa dove storia, cultura, sapori, odori e colori danno vita ad una Terra magica.

Read in English

Ero solita andare in Sicilia tutti gli anni ma poi è nato Flavio e per un motivo o per un altro non siamo più andati.

Quest’anno però abbiamo deciso di tornare nella splendida isola delle contraddizioni e, a distanza di anni, mi sono trovata a chiedermi: “cosa visitare in Sicilia”? Il nostro obiettivo era un tour itinerante che toccasse più località.

Ecco quindi i luoghi più belli che abbiamo visto in questi 10 giorni:

Ortigia

cosa visitare in Sicilia
Ortigia

E’ la parte più antica della città di Siracusa e una delle mie mete preferite quando sono in Sicilia.

È caratterizzata da mille vicoletti, locali con tavolini esterni e mare…tanto mare cristallino. In questa piccola isola nell’isola si concentrano la maggior parte dei monumenti barocchi che puoi visitare a Siracusa.

Unica pecca dell’isola che non la vedo affatto family friendly. A meno che tuo figlio non sia appassionato di musei o basiliche, ad Ortigia non c’è nulla che possa intrattenere dei bambini. A parte il mare ovviamente.

Se la visiti  di sera ti consiglio di andare a mangiare vicino al mercato del pesce. Troverai tanti piccoli ristoranti con tavolini in strada dove gustare ottimo pesce ed ottimo vino (siciliano).

Se cerchi un Hotel noi abbiamo alloggiato all’Ortigia Royal Suite

Marzamemi

cosa visitare in Sicilia
Marzamemi

Questo villaggio non deve assolutamente mancare tra la lista dei luoghi da visitare in Sicilia.

È un caratteristico villaggio di pescatori colorato e pieno di locali e negozi a 40 minuti di auto da Siracusa. Un vero gioiello…in tutti i sensi perché a differenza dei prezzi medi dell’isola, qui siamo ben oltre l’accettabile. Insomma, come in tutti i luoghi bellissimi, ristoratori e commercianti se ne approfittano.

La cosa positiva è che i bambini possono liberamente giocare in strada perché è zona pedonale e tu puoi goderti un aperitivo al tramonto. Ti consiglio di andare un po’ prima del tramonto altrimenti sarà difficile trovare posto a sedere. I locali sono molti ma anche le persone che vogliono godersi la bellezza di questo luogo incantato.

Lungomare dei ciclopi

cosa visitare in Sicilia
Lungomare dei ciclopi

Se sei a Catania e vuoi sapere cosa visitare in Sicilia non puoi non andare a fare il bagno tra Aci Castello ed Aci Trezza. Quella zona si chiama lungomare dei Ciclopi e, se ami gli scogli, è un vero paradiso.

Troverai strutture attrezzate con ombrelloni e lettini su palafitte che danno direttamente sul mare, potrai affittare un motoscafo, fare una gita turistica  in barca o prendere un pedalò. Unici tre accorgimenti: non scordare le scarpette da scoglio, non andare più tardi delle 11 altrimenti impazzirai a cercare parcheggio e soprattutto porta con te del contante perché molto spesso il bancomat è fuori servizio e se vuoi affittare un gommone, difficilmente troverai qualcuno con un bancomat (noi abbiamo dovuto rinunciare).

Taormina

cosa visitare in Sicilia
Taormina

Come non nominare la perla della Sicilia? A meno di 30 minuti da Catania Taormina è una delle zone più conosciute al mondo di questa meravigliosa isola. Qui trovi gli hotel più belli come l’NH Collection Taormina. Qui puoi visitare il bellissimo Teatro Antico di Taormina o la famosissima Isola Bella ormai riserva naturale.

 

Sferracavallo

cosa visitare in Sicilia
Sferracavallo

A circa 40 minuti di auto da Palermo questa frazione è assolutamente imperdibile.

Il suo nome deriva dal fatto che l’asperità della strada costringeva a sferrare i cavalli che trainavano i barconi usati nelle tonnare.

Oggi questa località ospita tantissimi ristoranti tipici dove potrai gustare ottimo e freschissimo pesce.

Noi abbiamo mangiato da Angelo e Serafino dei fantastici tonnarelli cozze e vongole, zuppa di cozze e tartare di salmone. Ti consiglio di prenotare o andare un po’ prima perché ad un certo punto si crea una fila infinita anche se nei ristoranti vicino c’è possibilità di sedersi.

Oltretutto qui il tramonto è da sogno… il cielo si colora di sfumature di rosa e potrai scattare foto mozzafiato.

Se cerchi un hotel a Palermo noi abbiamo alloggiato a NH Palermo, un’oasi paradisiaca nel cuore della città.

Centro Catania

cosa visitare in Sicilia
Catania

Io amo Catania! Ecco la mia dichiarazione d’amore. Questa città è una sorpresa continua e può diventare un’ottima base per visitare luoghi meravigliosi come il lungomare dei Ciclopi o l’Etna.

È una città viva, piena di locali ristoranti e negozi.

Troverai gioielli gastronomici nei luoghi più disparati ma se vuoi il massimo allora devi farti una passeggiata in via Crispi al calar del sole. La strada si riempie di luci, tavolini e sedie.

Dovunque si fermerà il tuo sguardo ci sarà gente seduta a mangiare o fare un aperitivo super. Locali con banconi pieni di cibo (più che a dei ristoranti, questi locali somigliano a delle “pizzicherie”. Ogni angolo ti invita a sederti. Unica nota dolente…il caldo. Ma siamo in Sicilia signore… non ce lo scordiamo.

La Sicilia è un’isola meravigliosa… e ovviamente ci sono molto più che 6 luoghi da visitare. Ogni città, ogni paese ed ogni villaggio ci resteranno nel cuore.

Questi sono i miei posti del cuore ma sono curiosa di conoscere i tuoi. Se ne hai voglia puoi scriverli nei commenti.

Buon viaggio

Miriam

 

Leggi anche cosa non perderti in Albania

 

 

6 cose da fare assolutamente in Albania

Con l’Albania  è stato amore a prima vista.

Abbiamo amato immediatamente la gente sorridente e cordiale, il cibo assolutamente fantastico, la bellezza dei paesaggi, la ricchezza storica delle sue città e la meravigliosa costa albanese che non ha assolutamente nulla da invidiare agli altri paesi europei che affacciano sul Mediterraneo.

Ecco perché ho deciso di scrivere un articolo su le cose che devi assolutamente fare se visiti questo meraviglioso Paese.

 

Un giorno a Tirana

Albania

Qualsiasi sia il mezzo con cui arriverai in Albania, auto, aereo o nave,  la prima cosa che devi fare è visitare Tirana. Ho scritto un articolo dove ti indico ciò che devi vedere a Tirana in un giorno  così da sfruttare al massimo le tue ore in città. Tirana è la città che meglio rappresenta la rinascita albanese e merita almeno 24 ore (meglio 48). Rimarrai piacevolmente colpita dai bellissimi negozi e dai mille locali sempre aperti. Inoltre hai vasta scelta sui ristoranti… puoi mangiare di tutto e lì parlano quasi tutti l’italiano.

Mangia cibo tradizionale albanese

Albania

Il mio consiglio è e resterà sempre quello di mangiare il cibo locale e non cercare ristoranti italiani anche perché in Albania si mangia veramente molto bene.

La cucina albanese è ricca di verdure. Peperoni, melanzane, zucchine, pomodori, cetrioli e olive li troverai praticamente ovunque quindi non avrai difficoltà neanche a far mangiare il tuo bambino. Le versure sono servite in ogni modo la tua mente possa immaginare: con formaggio, ripiene di riso, mescolate con lo yogurt (Ajvar), alla brace, lesse, in padella… insomma, troverai verdure ovunque e sempre. Ricorda di assaggiare il kajmak, è una crema di formaggio (che ricorda molto la panna rappresa) con verdure arrostite.

Visita il Castello di Ali Pasha a Porto Palermo

Se da Tirana ti stai dirigendo verso il sud non puoi non vederlo. Porto Palermo è una piccola spiaggia di pescatori dove si erge il bellissimo castello di Ali Pasha. Per raggiungerlo dovrai fare un pezzo di strada a piedi ed in salita ma ne vale veramente la pena. Se poi viaggi con un bambino sarà entusiasta di questa sosta. Il biglietto d’ingresso di 100Lek (€ 0,80) Potrai salire fino in cima dove c’è una vista mozzafiato. Se poi ci vai al tramonto sarà una giornata veramente indimenticabile. Devo ammettere che questo è stato uno dei posti più emozionanti dei nostri 5 giorni in Albania.

 

Visita Butrint Albania

Butrint è il primo sito storico in Albania che è diventato patrimonio UNESCO. Questo sito archeologico è stato abitato da greci, romani, da un vescovato, passò poi sotto l’amministrazione dei bizantini e dei veneziani. Ogni epoca è rappresentata da costruzioni magnificamente conservate. Alcune di esse risalgono all’VIII secolo.

 

Goditi i paesaggi incontaminati

Il viaggio non è la meta

Albania

È verissimo. Perché in Albania è stato meraviglioso ogni istante della giornata…anche il tempo passato in auto. Dal finestrino puoi osservare paesaggi così diversi l’uno dall’altro da stupirti almeno 3 volte al giorno. Montagne, mare, campi di grano e colline verdi… fiumi, torrenti e laghi.

Uno dei posti più belli in assoluto che ho visto in Albania è durante il viaggio di ritorno da Saranda. Abbiamo costeggiato il fiume Vjosa. Sembrava di essere in Paradiso.

Nuota nelle acque del Blu Eye

Syri I Kalter in Albanese, questo luogo è uno dei siti naturali più straordinari al mondo. 50 mt di profondità, questa sorgente di acqua fredda (10° circa in tutte le stagioni) sposta circa 20 mila litri di acqua al secondo. È la parte iniziale del fiume Bistrice e si nasconde in mezzo ad una fitta foresta di querce. La raggiungi a piedi dopo una bella camminata di circa 2 km quindi ricorda di mettere in valigia un paio di scarpe da ginnastica. Questo sito è candidato a Patrimonio Unesco.

L’Albania è un paese veramente incredibile ed ingiustamente svalutato dal punto di vista turistico. Ha paesaggi mozzafiato, spiagge stupende con un mare cristallino, gli albanesi sono ospitali e amichevoli e nonostante ciò che si pensa, l’Albania è una meta turistica FAVOLOSA.

Quindi se stai pensando ad una settimana in questo Paese mi sento di consigliarti chi ha organizzato il nostro viaggio. Dario è un italiano che da qualche anno si è trasferito a Tirana. Organizza tour di ogni tipo, qui trovi le sue offerte. Se vuoi una vacanza libera, rilassante, fuori dagli schemi e divertente non puoi che chiamare lui.

E se decidi di andare… salutami Dario

 

Le spiagge in Albania: ecco le più belle

Le spiagge in Albania potrebbero lasciarti meravigliosamente stupita.

 

spiagge in albania

Non mi aspettavo di trovare un mare e delle spiagge in Albania come quelle che ho visto né tanto mento una così fantastica organizzazione dei servizi.

Ce ne sono di ogni tipo, sabbiose, con scogli e… le spiagge raggiungibili sono in barca che poi sono quelle che preferisco.

Ma cominciamo con il capire dove sono il più bel mare e le più belle spiagge in Albania.

Spiagge in Albania attrezzate

Il mare è turchese, le spiagge offrono tutti i servizi di cui ha bisogno una famiglia con bambini: ombrelloni, bagni, lettini, ristoranti e bar.

Nulla è lasciato al caso e gli albanesi sono persone assolutamente fantastiche.

Dhermi

A circa 40 km a sud di Valona gli albanesi definiscono questa località un “gioiello tra le rocce” dove trovi il mare più bello e cristallino di tutto il Paese. Qui sembra veramente di essere ai Caraibi con lunghe spiagge selvagge e calette che si trasformano in piscine naturali.

Ksamil

spiagge in albaniaSe i tuoi piedi sono nell’acqua di Ksamil allora vuol dir che sei a Saranda, una meravigliosa località turistica a sud dell’Albania.

Abbiamo alloggiato a Saranda in Aprile presso il Bouganville Bay Resort, un meraviglioso 5 stelle che affaccia sul mare. Lì vicino abbiamo scoperto una spiaggia che ti mozza letteralmente il fiato, acqua turchese (di un turchese che non ho mai visto neanche in Messico) e tanto verde. Qui vale la pena restare qualche giorno in più perché ci sono tantissimi siti archeologici che troverai molto interessanti. Qui trovi tutte le attività da fare in zona.

Porto Palermo e Himara

spiagge in albaniaAltre zone da non perdere assolutamente sono Porto Palermo ed il suo magnifico castello ed Himara. Qui troverai spiagge attrezzate ma per mangiare dovrai organizzarti con un pranzo al sacco. Ci sono pochi ristoranti in zona anche se proprio davanti al castello di Porto Palermo (che ti consiglio di andare a visitare perché da lì c’è una vista fantastica) troverai un bar/ristorante.

Spiagge raggiungibili in barca

Se invece, come noi, ami il mare e la barca a vela, ti segnalo delle spiagge raggiungibili solo da mare. Ovviamente non troverai servizi perché stiamo parlando di spiagge selvagge e assolutamente deserte.

Karaburun

spiagge in albania
Karaburun

 

Questo è il paradiso! Questa penisola a largo di Valona regala scenari da mille e una notte. Acqua cristallina, scogliere, grotte e spiagge deserte… ti sentirai come naufragata in un mondo parallelo.

Kakome

Considerata la più bella spiaggia in Albania, è un’insenatura naturale che forma un lago cristallino. Qui il verde della vegetazione è riflesso nelle acque limpide e potresti dimenticarti di essere a poche ore dall’Italia.

 

Queste meravigliose spiagge sono solo una parte di ciò che questo Paese può offrire. Grazie alla partnership con Brain and Heart sono in grado di assicurarti una delle vacanze più belle della tua vita.

 

Prima di lasciare l’Albania ti invito a visitare la sua capitale Tirana… ti lascerà piacevolmente stupita.

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

illustrazione viaggi sogni e passione