In Albania con Grandi Navi Veloci

In Albania con Grandi Navi Veloci

Questo mese abbiamo raggiunto l’Albania con Grandi Navi Veloci  e se devo essere sincera, prima di partire, ero veramente molto preoccupata.

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo preso una nave o un traghetto per arrivare su un’isola e la maggior parte di noi non ricorda quell’esperienza con piacere. E non mi riferisco solo alla traversata ma alla nave che ci ha ospitati.

Per questo motivo ho deciso di scrivere questo articolo.

Abbiamo navigato con l’Azzurra di Grandi Navi Veloci, una vera e propria nave da crociera. La nostra “cuccetta” era spaziosa e curata nei dettagli. La biancheria in dotazione profumata (e non è un dettaglio da poco). Le aree comuni eleganti ed estremamente pulite.

Per la prima volta la nave è stata un’ottima idea 😉 anche per chi, come me, non ha altro Dio se non l’aereo.

La cosa che più mi ha stupito è la grande quantità di famiglie presenti a bordo. Flavio ha passato l’intera serata a giocare con altri bambini mentre io e Stefano eravamo estremamente impegnati a valutare la proposta culinaria del ristorante 😉

Estremamente interessante è l’accordo che Grandi Navi veloci ha stipulato con l’ENPA e le Cabine Amici a 4 zampe dedicate a tutti coloro che viaggiano con i loro inseparabili animali.

 

 

Le tratte di Grandi Navi Veloci

GNV copre 7 linee nazionali e 11 linee internazionali

Sardegna e Sicilia

Genova-Porto Torres (stagionale)
Genova-Olbia (stagionale)
Genova-Palermo
Civitavecchia-Palermo
Civitavecchia-Termini Imerese
Napoli-Palermo
Napoli-Termini Imerese

Spagna, Francia, Marocco, Tunisia e Albania

Genova-Barcellona
Genova-Tangeri
Barcellona-Tangeri
Barcellona-Nador
Sete-Tangeri
Sete-Nador
Genova-Tunisi
Civitavecchia-Tunisi
Palermo-Tunisi
Bari-Durazzo
Genova-Malta (cargo)

Per prenotare con Grandi Navi Veloci bloccando il prezzo senza pagare l’intero importo puoi contattare Brain and Heart

Specifica però che sei un lettore di VIAGGI SOGNI E PASSIONE

Executive Frecciarossa o Club Executive Italotreno?

Hanno lo stesso nome ma mai nessun servizio potrebbe essere più diverso. Italotreno ha un target diverso da quello delle Frecce, più giovane, più dinamico meno “business” ma a mio avviso quando si parla di lusso c’è veramente poco di dinamico e le regole sono scritte con il fuoco.

Inutile però star qui a sentenziare, credo che la cosa migliore sia presentare i fatti e far decidere a te. Ovviamente io ho un’idea ben chiara ma lascio a te decidere quale servizio sia veramente Executive.

Club Executive Italotreno

Viene presentata come la “migliore esperienza di viaggio nell’ambiente più esclusivo di Italo”. Il punto credo sia proprio questo… perché se confrontiamo la Club con le altre zone del treno Italo, siamo tutti d’accordo che è la migliore ma da qui a dire che si tratta di lusso ce ne vuole… Sul sito pubblicizzano vari servizi tra cui:

Wifi, catering, Fast Track, Lounge e Schermi personali. Inoltre se hai un minore che viaggia solo, Italo pensa a lui con Italo Junior pagando un piccolo supplemento.

Le sedute sono comode, in un unico vagone ci sono circa 18 posti. Alcuni chiusi in salottini.

Quando il treno parte c’è un servizio di benvenuto dove ti offrono acqua, succo di frutta o prosecco… IN UN BICCHIERE DI CARTA.

Il catering è una scatoletta con dentro una sfogliatina fredda e un rustico alle verdure . Puoi scegliere uno snack dolce o salato (anche duei). Il servizio di pulizia lascia un po’ a desiderare… passano a ritirare la scatola vuota dopo aver finito il servizio in Prima classe (quindi dopo circa un’ora), il bagno non è esclusivo dell’executive ma condiviso con la Prima e (sarò stata sfortunata) ma l’odore di quel bagno era veramente molto intenso.

Riprenderei l’Executive Club di Italo? Assolutamente si perché la Prima Classe è come viaggiare in Economy in aereo. Gente che urla al telefono, che si toglie le scarpe e che mangia scatolette di tonno inebriando tutto il vagone. So a cosa stai pensando… chissà che tratta ha fatto… era una Roma Milano 😉

Executive Frecciarossa

Qui viaggiamo su altri livelli. Comincio con il dire che la carrozza executive ospita solo 8 posti ed ogni poltrona dista 1,5 metri dall’altra. Questo servizio nasce per rispondere alle esigenze dei Top manager delle grandi aziende ma ti assicuro che risponde anche alle mie.

All’interno della carrozza hai a disposizione tutti i quotidiani nazionali, drink e snack senza limiti e caffè espresso Illy. Inoltre nel caso in cui avessi bisogno di lavorare, c’è una sala meeting con 6 posti e monitor in alta definizione (servizio a pagamento).

Se hai fame, in Executive potrai avvalerti di un’esclusiva ristorazione con portate gourmet firmate dallo chef Carlo Cracco. Io ho mangiato un’anatra all’arancia buonissima in piatti veri con posate vere e bicchieri veri. Niente plastica né carta 😉

Insomma, ho raccontato la mia esperienza. Inutile negare quale servizio ho preferito ma credo che il “lusso” sia una cosa seria e se sei disposto a pagare molto di più di quanto paga una classe economica, ovviamente pretendi servizi differenti. C’è da dire però che Italo è più giovane e meno “impettito” quindi le differenze ci stanno 😉

E tu quale preferisci? Scrivimelo nei commenti 😉

 

Misure bagaglio a mano

Misure bagaglio a mano. Molto spesso variano da compagnia a compagnia quindi prima di partire assicurati che il tuo bagaglio a mano sia a norma. La prima ad introdurre un cambiamento sulle misure e il peso del bagaglio a mano è stata Ryanair che ha ridotto sensibilmente la grandezza della nostra valigia.

Misure dei bagagli a mano delle maggiori compagnie low cost

Quello che si vede giornalmente al check-in dimostra che la maggior parte delle persone non è a conoscenza del fatto che le regole sono cambiate drasticamente. Abbiamo raccolto per te le dimensioni richieste dalle maggiori compagnie aeree low-cost.  Ti invito a controllarle ogni volta che parti.

Peso Bagaglio a mano

Maggiore attenzione anche al peso del bagaglio a mano. Noi usiamo una bilancia digitale da viaggio (questa http://amzn.to/2HJ5Elg puoi acquistarla su amazon) così da non aver sorprese in aeroporto.

Purtroppo rischiamo di passare i controlli italiani ma avere problema negli aeroporti stranieri. Se poi penso al fatto che parto con 10 kg e torno con 15 kg… 😉

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

illustrazione viaggi sogni e passione