Cosa mangiare in vacanza

Ma cosa mangiare in vacanza? Perché i biglietti sono stati prenotati da tempo, le valigie chiuse, l’itinerario definito nei dettagli. O magari no, nessun programma, solo voglia di rilassarti. Insomma, la tua agognata vacanza e lì, a pochi giorni, finalmente. Un unico dubbio ti gira per la testa: tornerò lievitata oltre che abbronzata? Che faccio, cerco di stare a dieta? No, non ce la farò mai…machissene, sono in vacanza, mangio pure la sabbia se mi va. Poi quando torno, ricomincio con l’insalata. Pensieri comuni di tutte, buoni propositi di settembre, sensi di colpa di agguato. Eppure c’è un modo per salvare capre e cavoli e andare in vacanza, anzi tornare dalle ferie senza sensi di colpa e preservare la dieta di un anno.

 

COSA MANGIARE IN VACANZA? DIETA: IN VACANZA SENZA SENSI DI COLPA

Il vero problema della dieta, che sia in vacanza o meno, è rendere il tuo rapporto con il cibo equilibrato e amorevole: non è pensabile continuare una relazione di amore e odio a lungo. O cambi partner o cambi modi e visto che mangiare è un bisogno primario, lavoriamo sulla testa. I sensi di colpa di vacanza o dopo ti fanno stare male? Eliminali.

I SENSI DI COLPA: IL VERO NEMICO PIU’ DEI DOLCI

Ebbene sì, hai letto bene. Il senso di colpa A POSTERIORI, non ti aiuterà né a mantenere la linea né a ritrovarla né, tanto meno, a sapere come e quanto mangiare in vacanza. Sono solo un meccanismo subdolo che ti fa sentire una brutta persona, incapace di controllarsi, e che elimina l’euforia che hai avuto di fronte a quel piatto di fritti che ti hanno portato. Diciamo che ti serve solo da PENITENZA MENTALE, tipo i bambini dopo la marachella. Ma non sei una bambina, stai andando in vacanza e, soprattutto, SEI DEL TUTTO CAPACE di gestire i tuoi pasti senza sensi di colpa.

LE TRE VERITA’ DEL CIBO IN VACANZA CHE NESSUNO TI DICE

1-La vacanza non è il tuo ultimo pasto: non devi mangiare come se fosse l’ultimo desiderio ma con il DESIDERIO DI GODERTI IL CIBO. Ti assicuro che non è la stessa cosa, la differenza mentale è enorme.
2-Una settimana o due in cui mangerai cose insolite per la tua dieta tradizionale NON COMPROMETTONO la tua linea. Ma nemmeno se prendi peso. Perché il tuo corpo è MOLTO INTELLIGENTE, più di quanto lo ritieni, e saprà ritornare alla sue abitudini e alla sua forma. In fin dei conto mica ogni mattina a casa tua trovi uova strapazzate, formaggio, cornetti e ciambelle per colazione.
3-NESSUN CIBO E’ DAVVERO PROIBITO. Nessuno. E’ come lo mangi che lo rende tale. Il che significa che se ogni mattina ti avventi sulla colazione dell’hotel come se i cornetti fossero il cibo degli dei che non mangerai mai più, motivo per cui ne mangi tre ogni mattina, la proibizione l’hai inventata tu. E l’appagamento del momento sarà la colpa del dopo. Tranquilla, il cornetto lo puoi mangiare anche nella tua città.

LA VERA GUIDA UTILE DELLA DIETA IN VACANZA

Sei in vacanza, magari in un posto che non vedrai più e che ti è costato dieci ore di volo: goditela. Il che vuol dire ANCHE mangiare e conoscere i cibi, concederti quello che nella dieta quotidiana non ci sarà per vari motivi, il piacere di sederti a tavola o fermarti ad un chiosco e ASSAPORARE una specialità del luogo o, semplicemente, un ottimo gelato. Ma assapora PER DAVVERO, ogni gusto, la gioia e soprattutto la sazietà che arriva perché, stavolta, potrai mangiare PIANO e CON CALMA: sei in vacanza, mica in pausa pranzo!
Se ricordi le tre regole di cui sopra, NON SENTIRAI il bisogno di mangiare tre gelati perché potrebbe essere l’ultima volta. Né di fare bis, tris, quaterna e tombola al ristorante per ogni portata. Saprai fermarti da sola senza punirti.

COSA CHIEDERTI PRIMA DEI PASTI

Ti va uno spuntino? Domanda delle 11:00 in riva al mare. Si, certo. Lo spuntino è il SACRO spezza-metabolismo che manterrà il tuo corpo attivo. MAI arrivare ad un pasto affamanta: mangerai con più foga, di più, più velocemente e il tuo cervello farà scorta terrorizzato dai tuoi digiuni. Un dramma, insomma. Cerca, allora, di alternare aperitivi buonissimi (sai a cosa mi riferisco…) a qualcosa di speciale che trovi in loco, ad esempio. Della frutta tropicale se sei da quelle parti. Ma l’UNICA VERITA’ che ti salverà sarà CHIDERTI PERCHE’ stai mangiando. Per noia, per vera fame, per fare gruppo? In ogni caso, il tuo cervello si attiverà per aiutarti a non esagerare e tu ti sentirai MOLTO MOLTO BRAVA.

PICCOLI TRUCCHI SALVA DIETA IN VACANZA

BERE. Fine. Parlo di acqua, ovviamente. Bere inganna cervello e stomaco e ti aiuta a darti un freno oltre ad espellere tossine da cibo e alcool accumulate. Quindi SI’ a due bicchieri d’acqua appena sveglia, meglio con limone, e due bicchieri PRIMA di iniziare i pasti. E’ uno sforzo minimo, ce la farai.
Evita pasta-pane-pizza-grissini tutti insieme. Se sai che ti aspetta un piatto di spaghetti alle vongole in quel meraviglioso ristorante a Capri, goditelo con tutto l’amore ma meglio farlo seguire da un secondo di pesce che dal pane. Scegli il meglio, non quello che serve solo a riempire spazi.

E I DOLCI? IN VACANZA SI PUO’?

MA CERTO! Si può tutto, sempre in realtà. Perché tu sei capacissima di applicare i semplici trucchi SALVA DIETA che ti ho consigliato per una vacanza senza sensi di colpa. Perché rinunciare a quel dolce che guardi da quando hai visto la vetrina della pasticceria? Prendilo, goditelo e sappi che nessuno te l’ha proibito. Quella felicità ti permetterà di non prenderne altri tre e, magari, di scegliere la frutta a fine cena. E lo SCEGLIERAI, non sarà una PUNIZIONE. Anche il tuo corpo ti ringrazierà per aver messo fine allo stress.

 

MAI PIU’ SENSI DI COLPA

Ti sembra troppo facile? Non lo sarà subito. Perché RIVELARE a te stessa che nessuno ti punisce, che tu non ti punisci e ti concedi con intelligenza, che riesci a magiare e a godere del cibo con FELICITA’ e AUTONOMIA è una verità scomoda. Meglio continuare a mangiare senza pensiero e responsabilità, seguendo l’onda del sentito dire che essere consapevoli di quanto ti tratti con amore o no. Ma sei la tua bambina interiore, ricordalo e coccolati come faresti con un bambino in vacanza:
“posso avere il gelato?”
“Certo amore, scegli pure ma poi non me lo chiedere anche dopo cena, se no ti fa male”
“No, no! Grazie, sono così felice”

 

E comunque al rientro dalle vacanze c’è sempre la Urban Medical Beauty ed il Dot. Claudio Urbani… se proprio non riesci a tenere la bocca chiusa (come me), ti assicuro che quello è IL PAESE DEI BALOCCHI.

Leggi anche il mio articolo su come devi ricordarti di essere donna e non solo mamma… è molto importante!

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

illustrazione viaggi sogni e passione