Cura della pelle in viaggio

La cura della pelle in viaggio è fondamentale se non vuoi arrivare a destinazione con una pelle stressata, secca e disidratata. Ho già parlato dell’importanza di alcuni prodotti da portare in aereo e oggi vediamo insieme quali prodotti cosmetici preferire per evitare di riempire il beauty di cose che poi, inesorabilmente, non useremo ma diciamoci la verità, preparare i bagagli è un’attività noiosa. Ci vorrebbe una guida facile, veloce e sicura quando devi fare quelle scelte difficili tipo ridurre il tuo armadio estivo a cinque outfit, la tua scarpiera a tre paia e tutti i prodotti Skin-Care a pochi esemplari in via di estinzione.
Una sofferenza. Ma proprio come per gli abiti, tra i quali puoi trovare delle soluzioni multi-tasking di cui ti parlerò nel prossimo articolo, anche la skin-Care ha infinite risorse per non buttare al vento la stagione passata.

In questo articolo Annamaria Carbonaro ti spiega come prevenire lo stress della tua pelle.

GLI ESSENZIALI DA PORTARE IN VIAGGIO PER LA CURA DELLA PELLE IN VIAGGIO

Il Beauty-case

Sceglilo piccolo ma capiente, con spazi divisi in modo da distribuire gli addendi nel modo corretto e ritrovarli facilmente. Inoltre, saprai già regolarti su pesi e misure da ricordare per i voli e, in generale, per la tua sanità mentale, visto che un viaggio deve essere relax: portarsi un borsone di creme che non userai e riportarle a casa è uno stress già solo a dirlo.

Spray idratante

Che sia in aereo, auto, nave o treno una cosa non mancherà di certo: l’aria condizionata. A meno che tu non faccia un pellegrinaggio a piedi, i miei suggerimenti andranno benissimo lo stesso anche se in quel caso sarà il sudore a disidratarti.

Il vero problema della pelle in viaggio è la disidratazione dovuta al caldo ed il sudore porta via sali minerali, vitamine ed acqua. Per questo è importante portare con sé un idratante spray che ti lascerà subito una meravigliosa sensazione di freschezza. Che poi sia una sensazione e non la realtà perché sei in vacanza sul Sinai è un altro discorso, ma la pelle ringrazierà.

La puoi spuzzare più volte e via. Anche perché la pelle DISIDRATATA non è come la pelle secca, è peggio: è sensibile agli sbalzi di temperatura, presenta arrossamenti e imperfezioni e richiede molta acqua. Una gioia insomma. Quindi armati di spray come una spada e combatti.
Tra l’altro, queste acque leggere si possono anche vaporizzare sulle punte dei capelli, con parsimonia, preservando anche loro dalle conseguenze dell’ingrata aria condizionata.

Ti suggerisco l’acqua di bellezza di  CAUDALIE

Maschera

Il vero segreto per la pelle in viaggio è…usare delle buone MASCHERE! Ebbene sì, le star, le dive, le travel blogger partono rigorosamente struccate in modo da far penetrare meglio gli idratanti…si idratano costantemente manco fossero un mazzo di orchidee, e poi usano le maschere viso e occhi che ti “appiccichi” ovunque sei, fai la tua beauty figura, e quando le togli hai almeno 4/5 ore di sonno in più sul viso. Perfette quelle di Sisley

 

Lip Balm

Un’abitudine assolutamente da copiare alle beauty-addicted è l’uso del LIP BALM, volgarmente detto burro di cacao. Di solito le labbra sono l’ultima cosa a cui si pensa ma sono una parte del corpo molto delicata che va idratata spesso. In viaggio è fondamentale farlo ogni ora.

LA CURA DELLA PELLE IN VIAGGIO PARTE DALLA DETERSIONE

Tasto dolente: cosa mi porto per la detersione? La tentazione salvietta struccante è forte, lo so. Ma resisti e sarai ripagata.
Non ti dirò di fare tutti i passaggi della beauty routine giapponese perché dai, sei in vacanza, le routine vanno cambiate in qualche modo.
Quindi rendiamo tutto più easy! Ma ugualmente efficacie e trasportabile, perché obiettivo primario di questa mini guida per la cura della pelle in viaggio è aiutarti a risparmiare spazio in valigia.

Porta con te solo il detergente, perché è fondamentale rimuovere impurità della giornata oltre al make up; sono quelle infatti a rendere la pelle asfittica, cioè con i pori occlusi e in preda a crisi d’aria che si trasformano in bollicine e puntine. Il mio preferito in assoluto è il FOAM CLEASER di LA PRAIRE: ha una formula schiumosa e levigante che rimuove pure i sensi di colpa. Definitivo.

Una super chicca invece è il nuovissimo PANNO MAKE-UP ERASER di Sephora.

In pratica lo inumidisci e rimuovi ogni traccia di trucco, anche waterproof. E sei anche eco-bio-sostenibile-attenta all’ambiente che non è mai male. Lo lavi e rilavi e poi in lavatrice quando tornerai e lo puoi usare anche con i tuoi soliti struccanti.
Ma, in viaggio, ti evita di portare gli struccanti con il loro peso.

 

CREMA IDRATANTE SI O NO IN VIAGGIO?

Se proprio vuoi risparmiare spazio e hai scelto gli spray idratanti che ti menzionato sopra per il viaggio, li puoi usare per tutta la vacanza. Hanno un potere idratante molto elevato e ti permettono di rinunciare al siero e alla solita crema idratante e tornare con una pelle bellissima comunque.
Altrimenti sono ottime alternative, sublimi direi, gli olii pregiati che vanno bene per capelli viso e corpo: grazie a chi li ha inventati.
Li usi in viaggio, durante la vacanza, dopo perché ti ricorderanno il profumo di quei giorni; quindi hanno anche un valore emotivo aggiuntivo non trascurabile. Ad esempio l’olio prodigioso, anzi HUILE PRODIGIEUSE della NUXE è davvero un’esperienza indimenticabile per la pelle in viaggio ma anche per la pelle feriale, direi. Io lo amo nella versione floreale, ma esiste anche in quella più classica.

Insomma, pochi prodotti, spazi ridotti, effetti super glam. Questo è il modo migliore per prenderti cura della pelle in viaggio.

Buona vacanza e ricordati di splendere

Lascia un commento

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

illustrazione viaggi sogni e passione